29 Giugno Giornata Mondiale della Sclerosi Sistemica

Associazione Nazionale di Pazienti e Famigliari,
Volontariato e Solidarietà Famigliare.

TEATROTERAPIA AGGREGARE PER COMUNICARE

Teatroterapia Nel corso dei secoli, il teatro è sempre stato un fenomeno sociale ed educativo, uno strumento per aggregare le persone, evidenziando le loro capacità creative e la loro forza comunicativa.

Un momento di aggregazione che si è andato rafforzando nel tempo. Sono questi i principi da cui prendono spunto i primi riferimenti al teatro come mezzo per la cura psicologica delle persone e delle persone diversamente abili. La teatroterapia è di fatto un mezzo proponibile a tutte quelle persone che desiderano utilizzare il teatro come mezzo per conoscere meglio se stessi e a prendere forza da questo. La teatroterapia "implica l'educazione alla sensibilità, alla percezione del proprio corpo e agisce attraverso la rappresentazione di personaggi extraquotidiani, improvvisati, e si struttura su un attento lavoro indispensabile alla creazione di gesti che rendono possibile e consapevole la reazione simbolica" – definizione data dalla federazione italiana teatroterapia che rende molto bene,in sintesi, il concetto di "fare teatro".

Recitare o provare a farlo, rende armonico il rapporto tra corpo, voce e gestualità. Gli incontri di gruppo, producono un gran benessere poiché gli stimoli entrano a far parte di un'esperienza profonda che può essere integrata nella vita di tutti i giorni. Consiglio teatroterapia a tutte quelle persone che tendono ad isolarsi, persone timide che hanno "paura" di apparire in pubblico, di mostrare se stessi. Il concetto base di ogni forma di Arteterapia è "qui e ora, senza giudizi". Sicuramente un buon punto di partenza per tutti.

Simona Salta

Share Button