29 Giugno Giornata Mondiale della Sclerosi Sistemica

Associazione Nazionale di Pazienti e Famigliari,
Volontariato e Solidarietà Famigliare.

IL PROFUMO DELLE FOGLIE DI LIMONE

Sandra, incinta di cinque mesi, decide di trascorrere del tempo nella casa al mare prestatale dalla sorella per riflettere. Ha trent’anni, si appresta a diventare madre, non ha un lavoro e non sa decidersi a sposare il padre di suo figlio.
E' proprio qui a Dianium che Sandra vivrà l’avventura che le permetterà di crescere e che la metterà di fronte al male, quel male che pensava essere oramai confinato nei libri di storia.
Una mattina al mare Sandra si sente male, si apprestano a soccorrerla due gentili anziani. Ingannata dal loro aspetto gentile e dalla loro età avanzata, decide di fidarsi ciecamente senza pensare che anche dietro due figure così dimesse potesse celarsi il male. L’amicizia tra Sandra e i Christensen continua fino a quando la ragazza conosce Julián, sopravvissuto alle atrocità del campo di concentramento di Matthausen. I racconti di questo svelano a Sandra che dietro l’apparente aspetto bonario dei due vecchietti si cela in realtà un passato insospettabile. Consapevole di rischiare la sua vita e quella del bambino che porta in grembo, Sandra decide di aiutare Julián a smascherarli. “Il profumo delle foglie di limone” è un romanzo che si legge tutto d’un fiato e che permette al lettore di immedesimarsi nella vicenda vivendo la suspence dei momenti più tesi.
È difficile stabilire il genere di questo sorprendente romanzo di Clara Sánchez edito da Garzanti,  una perfetta sintesi tra la vena storica e il thriller che toglie il respiro fino alla fine della storia. Il successo di questo libro, che risiede nell’abilità magistrale di unire verità storica e finzione in una storia apparentemente semplice, ha permesso all'autrice di vincere nel 2010 il premio Nadal, uno dei riconoscimenti letterari spagnoli più prestigiosi, le storie dei suoi protagonisti proseguono con il seguito di questa vicenda “Lo stupore di una notte di luce”.

Mariabeatrice Elvano

Share Button