LA PROGNOSI IN SCLEROSI SISTEMICA

La Sclerosi Sistemica è una malattia che può avere manifestazioni e decorso clinico estremamente variabili, differenti a seconda del tipo di malattia e da paziente a paziente. La prognosi della Sclerosi sistemica è significativamente migliorata negli ultimi decenni. Alcune complicazioni ad esempio la crisi renale sclerodermica , in passato una delle manifestazioni più temute, vengono oggi agevolmente controllate grazie a una diagnosi tempestiva e delle terapie disponibili, mentre sempre maggiore importanza hanno assunto le complicazioni polmonari (fibrosi e ipertensione polmonare), che determinano il 60% circa dei decessi correlabili alla malattia.

5 i punti fondamentali che favoriscono il controllo della malattia

  1. la Diagnosi Precoce
  2. stratificazione del rischio
  3. accertamento e trattamento tempestivi dell’interessamento viscerale
  4. trattamento aggressivo delle comorbidità
  5. gestione in centri specializzati

I dati favorevoli sulla sopravvivenza non riflettono ancora l’impatto di terapie efficaci recentemente introdotte per il trattamento di alcune complicazioni gravi ( per esempio l’ipertensione polmonare), ma sono il risultato di un più attento monitoraggio delle complicazioni della malattia, che porta all’individuazione e al trattamento precoce dell’interessamento viscerale ( ad esempio le complicanze cardiache e quelle derivanti dall’interessamento del sistema gastroenterico) e di un controllo migliore delle comorbidità e dei fattori aggravanti, ad esempio il fumo, l’aterosclerosi e l’ipertensione arteriosa.La Sclerosi Sistemica rimane una malattia dal decorso potenzialmente grave, che può oggi essere modificato da una strategia terapeutica aggressiva basata su un inquadramento appropriato fin dall’esordio e su controlli periodici tesi all’individuazione dei primi segni di interessamento viscerale.

Dott. Marco Antivalle  Reumatologia Ospedale Luigi Sacco Polo Universitario Milano estratto da Sclerosi Sistemica: APPUNTI E NOTE

 

Share This

COMMENTS

Wordpress (0)