NAPOLI 29 giugno: Ospedale Aperto

TI CAPITA SPESSO DI AVERE LE MANI GHIACCIATE E LE DITA VIOLA? Il 29 giugno diagnosi precoce del fenomeno di Raynaud al I° Policlinico in piazza Miraglia.

In occasione della Giornata Mondiale della Sclerosi Sistemica del 29 giugno, la Lega Italiana Sclerosi Sistemica organizza il 2° appuntamento nella città di Napoli di “Ospedale Aperto”. Presso il I Policlinico, U.O.C. Medicina Interna diretta dal Prof. Luigi Elio Adinolfi, i volontari della Lega Italiana Sclerosi Sistemica, coadiuvati dalla presenza della Prof.ssa Giovanna Cuomo, Professore Aggregato di Reumatologia e dei suoi colleghi, offriranno ai cittadini la possibilità di effettuare gratuitamente la capillaroscopia, un’indagine diagnostica per classificare il fenomeno di Raynaud.

Attraverso una serie di attività collaterali sui territori, anche quest’anno in occasione della Giornata Mondiale, la Lega Italiana Sclerosi Sistemica Associazione di pazienti e famigliari,  lavorerà accanto a medici e volontari per proseguire la campagna di sensibilizzazione rispetto al fenomeno di Raynaud”, spiega Manuela Aloise. “L’obiettivo è quello di insegnare a riconoscere tempestivamente i principali indicatori del Fenomeno di Raynaud, che potrebbero essere sintomo primo della Sclerosi Sistemica, malattia rara del tessuto connettivo. Incoraggiamo le persone interessate da questi sintomi a parlarne con il proprio medico per approfondire l’indagine diagnostica; parliamo di mani ghiacciate e doloranti, piccole ferite intorno alle unghie che faticano a rimarginarsi, dita rigide e gonfie, chiazze e leggeri scolorimenti della pelle (per etnie dalla pelle scura)”, conclude la Presidente dell’Associazione.

Nell’ottica della sensibilizzazione dell’opinione pubblica, da anni la Lega Italiana Sclerosi Sistemica promuove sul territorio nazionale le giornate di “Ospedale Aperto”. Questo permette ai medici e ai volontari di intercettare molti nuovi casi. La grande affluenza registrata durante queste giornate di screening conferma la necessità di proseguire in questa direzione. “Sappiamo che il volontariato riveste un ruolo importante in molti ambiti e sul tema salute ha spesso portato alla luce realtà sconosciute” sottolinea Manuela Aloise. “Di Sclerosi Sistemica è importante continuare a parlare in prima analisi perché è essenziale che questa malattia abbia un riconoscimento sociale: spesso infatti i pazienti vivono in totale emarginazione la loro condizione. Inoltre è necessario fornire indicazioni chiare riguardo alla gestione di questa patologia”.

L’evento di Napoli del prossimo 29 giugno è Patrocinato da Regione Campania, Comune di Napoli, Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, Cittadinanza Attiva.

Per prenotare l’esame diagnostico è necessario chiamare la segreteria organizzativa ai numeri 02 9710 5984 – 380 479 4870 oppure scrivere a eventi@sclerosistemica.info;

Scarica qui la locandina

Ufficio Stampa – Lega Italiana Sclerosi Sistemica

Share This

COMMENTS

Wordpress (0)