IBERIS, NUVOLA BIANCA

Chi in piena estate vede in giardino un cespuglio di Iberis Sempervirens e non ne conosce il ciclo stagionale certamente non gli attribuisce alcun valore estetico. Un insieme ramificato verde scuro poco appariscente, con foglie abbastanza piccole e lanceolate che non attira l’attenzione. Rivedendolo però tra aprile e maggio l’impressione è completamente diversa: il cespuglio è diventato un elegante “cuscino” candido e si capisce perché in letteratura viene spesso assimilato a una nuvola bianca, grazie ai suoi piccoli fiori riuniti in infiorescenze che, all’apice del periodo di fioritura, nascondono quasi completamente il verde delle foglie.  L’iberis è una pianta perenne, sempreverde di facile coltivazione sia in piena terra che in vaso. È, infatti, piuttosto robusta, ha poche esigenze e resiste bene anche nei periodi più freddi. In generale può essere coltivata in qualunque terreno e perciò si adatta bene a ogni tipo di bordura, all’allestimento di giardini rocciosi, per adornare muretti a secco e per ricoprire i terreni così da evitare lo sviluppo di erbe infestanti.

La fioritura più rigogliosa si ottiene con l’esposizione in pieno sole e con concimazioni periodiche, ogni 15 giorni circa in primavera se si utilizza un concime liquido da somministrare con le innaffiature. Queste ultime rappresentano l’unica piccola attenzione da porre nella coltivazione dell’iberis. Non sono richiesti grandi quantitativi d’acqua, essendo sufficiente che il terreno resti leggermente umido, se però il periodo è particolarmente siccitoso occorre intensificare le innaffiature per evitarne la disidratazione poiché queste piante mal tollerano il gran secco.

È consigliabile tagliare gli apici sfioriti dei rami per ottenere una fioritura che duri più a lungo, terminata la quale si può cimare il cespuglio per mantenerne la giusta forma e stimolare una nuova crescita vegetativa. Se si vogliono moltiplicare le piante, questa operazione può essere fatta per talea nel periodo estivo, oppure in autunno estraendo la pianta dal terreno e dividendone i cespi. Il bianco è il colore tipico dei fiori di quasi tutte le specie di iberis; è però possibile trovare nei vivai una specie, la iberis aurosica, che presenta fiori di colore variabile tra il rosa e il lilla.

Silvio della Casa

Share This

COMMENTS

Wordpress (0)