29 Giugno Giornata Mondiale della Sclerosi Sistemica

Associazione Nazionale di Pazienti e Famigliari,
Volontariato e Solidarietà Famigliare.

Danzaterapia

L’arte, come modalità terapeutica, ha raggiunto negli ultimi anni un’importanza notevole. L’art-terapist è ormai una figura professionale riconosciuta, ed è di supporto, sempre più spesso, a persone con difficoltà psicologiche. L'art-terapist non è uno psicologo ma un professionista che affianca i medici e riesce ad aiutare il paziente con delicatezza, senza alcuna invadenza, lasciandolo libero di esprimersi o non esprimersi a seconda dello stato d'animo del momento.

In questo numero parleremo di Danza Terapia a cui mi sono avvicinata prima come paziente e poi come “terapeuta”. Il mio primo incontro con la Danzaterapia fu dettato dalla necessità di elaborare un lutto. Non mi fidavo e non credevo molto nelle artiterapie ma, invece, la danzaterapia mi ha cambiato la vita e me l'ha resa migliore. Non solo sono riuscita ad elaborare il lutto ma a anche a risolvere altri problemi che non sapevo di avere e che sono invece usciti in sede terapeutica. Oggi, sono una donna nuova e più forte.

La Danza è un antichissimo canale di espressione, è la madre delle arti. Nasce da profondi studi condotti da coreografi prima, e da terapeuti dopo ed ha come obiettivo, quello di far ritrovare al paziente il piacere funzionale del proprio corpo, l propria immagine corporea e la stima in se stessi. Il corpo e la mente sono inseparabili. I movimenti del corpo nello spazio, e lo stato emotivo dei soggetti sono molto legati. Star bene con se stessi e con il proprio corpo migliora il benessere psicofisico delle persone e le rende più forti.L'incontro avviene, generalmente, in un ambiente quasi completamente vuoto, dove il paziente può muoversi liberamente, con un abbigliamento comodo e scalzo. Paziente e Art terapist dialogano ma prevalentemente il paziente si muove nello spazio; si cerca la consapevolezza di ogni parte del proprio corpo e si ascoltano le emozioni che alcuni movimenti suscitano in noi. Si è concentrati su noi stessi e si è alla ricerca costante di tutto ciò che può farci bene in quel momento, e si cerca di proiettarlo nel quotidiano. Un arricchimento personale che mi sento di consigliare, senza riserve, a tutti coloro che desiderano provare un'esperienza nuova e ricca di emozioni.

Simona Salta

Share Button