BOLOGNA: Ospedale Aperto per il fenomeno di Raynaud

A Bologna una nuova tappa di Ospedale Aperto per la diagnosi precoce del fenomeno di Raynaud.

Il 14 novembre 2BOLOGNA: Ospedale Aperto per il fenomeno di Raynaud020 presso l’IRCCS ISTITUTO ORTOPEDICO RIZZOLI presso al Struttura di Medicina e Reumatologia,  nel rispetto delle norme di sicurezza previste dall’emergenza sanitaria Covid-19, dalle ore 9 i volontari della Lega Italiana Sclerosi Sistemica,  coadiuvati dalla presenza del responsabile Riccardo Meliconi, Professore Aggregato di Reumatologia e dei suoi colleghi, offriranno ai cittadini la possibilità di effettuare gratuitamente un’indagine diagnostica per classificare il fenomeno di Raynaud.
Per prenotare l’esame è necessario chiamare la segreteria organizzativa ai numeri 02 9710 5984 –  380 479 4870 oppure scrivere a eventi@sclerosistemica.info

Il fenomeno di Raynaud

Il fenomeno di Raynaud è una manifestazione abbastanza comune tra la popolazione e visibile a un rapido sguardo: le dita delle mani e dei piedi diventano prima pallide e poi viola provocando formicolio intenso e dolore. In presenza di questo sintomo si può eseguire un semplice esame diagnostico la  video capillaroscopia (o angioscopia percutanea). Il quadro capillaroscopico che emergerà dirà chiaramente se è necessario approfondire con ulteriori analisi cliniche la diagnosi di connettivite o se il fenomeno può essere messo in relazione ad altre cause (fenomeni ormonali, da compressione, da malattie della coagulazione, ecc.).

Bologna: nuova tappa di Ospedale Aperto per la diagnosi del fenomeno di Raynaud

Una nuova tappa di Ospedale Aperto a Bologna nell’ anno che celebra i dieci anni di attività della Lega Italiana Sclerosi Sistemica. Dal 2010 l’Associazione infatti promuove numerose attività di sensibilizzazione volte a incrementare la consapevolezza su una malattia ancora poco conosciuta come la Sclerosi Sistemica e si schiera al fianco di pazienti e familiari che quotidianamente convivono con questa patologia anche attraverso la rappresentanza istituzionale degli associati. “Continuiamo a lavorare perché la Sclerosi Sistemica sia diagnosticata sin dai suoi primi sintomi perché crediamo che una diagnosi precoce possa agevolare una presa in carico terapeutica in tempi brevi a totale vantaggio delle persone”,  afferma Manuela Aloise, presidente dell’Associazione.

L’evento di Bologna è Patrocinato da Regione Emilia Romagna, Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie – Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Istituto Ortopedico Rizzoli, Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Bologna,  Federfarma Bologna.

Gli esami verranno effettuati in totale sicurezza e nel rispetto delle norme sulla sicurezza previste per l’emergenza nazionale Covid-19. 

 

2020 Bologna Ospedale Aperto Locandina Lega Italiana Sclerosi Sistemica
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)