Avere un cane allunga la vita

Secondo uno studio svedese pubblicato su Scientific Reports, essere proprietari di un cane ridurrebbe il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

avere un cane allunga la vitaGli autori dello studio hanno esaminato i dati relativi ad oltre 3,4 milioni di cittadini svedesi di età compresa tra i 40 e gli 80 anni e senza precedenti di patologie cardiovascolari per valutare la correlazione tra l’essere proprietari di una cane e la salute cardiovascolare. Sebbene lo studio sia stato condotto solo sulla popolazione svedese, secondo gli autori i risultati ottenuti potrebbero essere riferiti anche ad altre popolazioni europee di cultura simile.

Dai dati è emerso il cane è una presenza importante soprattutto per la vita dei single. I single proprietari di un cane presentano infatti una riduzione del 33% del rischio di morte cardiovascolare e una riduzione dell’11% del rischio di infarto, rispetto alle persone che vivono senza un animale domestico.
Ma dallo studio sono emerse differenze anche in base alle razze dei cani. I cani più ‘amici’ del cuore, stando ai risultati di questo studio,  risultano essere quelli appartenenti alle razze da caccia.

Ma come il cane può concretamente proteggere la salute del cuore del suo padrone?
Questo tipo di studi epidemiologici – spiega Tove Fall, professore associato di epidemiologia presso il dipartimento di Scienze Mediche e Laboratorio Scienze per la Vita dell’Università di Uppsala – non fornisce risposte in merito al ‘se’, né al ‘come’ i cani possano risultare protettivi per il cuore.” Di certo a differenza di chi non possiede un animale domestico, i proprietari di cani hanno un livello di attività fisica superiore. Inoltre esistono altri vantaggi per i padroni di Fido: i cani migliorano il benessere psicologico della persone e ne favoriscono i contatti sociali.

Tratto da: Quotidiano Sanità

Share This

COMMENTS

Wordpress (0)