Bonus vacanze Covid 19 tutte le informazioni

vacanze in Italia Divagando a cura di Lega Italiana Sclerosi SistemicaBonus vacanze covid 19

Il bonus vacanze Covid 19 è un contributo fino a 500 euro per le spese sostenute per soggiorni in Italia in alberghi, campeggi, villaggi e bed & breakfast. Introdotto dall’articolo 183 del decreto rilancio il bonus vacanze è un credito che spetta ai nuclei familiari con Isee in corso di validità non superiore a 40.000 euro ed è utilizzabile dal 1º luglio al 31 dicembre 2020 per strutture che “siano in possesso dei titoli prescritti dalla normativa nazionale e regionale per l’esercizio dell’attività turistico ricettiva”. Vediamo quindi che tra i requisiti per accedere al bonus vacanze c’è un Isee che non deve superare i 40mila euro annui.

Secondo il decreto rilancio le persone a cui spetta il bonus vacanza o bonus turismo per il covid 19 dovrà anticipare il 20% di quanto dovuto alla struttura, mentre il restante 80% sarà messo dall’albergo che lo sconterà sotto forma di credito d’imposta nella dichiarazione dei redditi 2021.

Bonus vacanza dove richiederlo?

Per richiedere il bonus vacanze ci sarà bisogno dell’ormai noto Spid e presentare una dichiarazione Isee aggiornata che, secondo i requisiti stabiliti, non deve superare i 40mila euro. A metà giugno verrà lanciata dal ministero dei Beni culturali e del Turismo un’ App che registrerà i dati del beneficiario e genererà un Qr Code per usufruire del bonus vacanze o bonus turismo. Il Ministero promette di rendere l’applicazione disponibile per tempo, in modo da concedere ai cittadini un margine sufficiente per procurarsi sia l’Isee (non deve superare i 40mila euro) sia lo Spid per accedere alle agevolazioni.
Per il bonus vacanze 2020 non ci sarà quindi bisogno di fare una domanda all’Inps.
Bonus vacanze di 500 euro è assegnato ai nuclei formati da tre o più componenti, scende a 300 euro per i nuclei di due persone e 150 euro per i single.

Bonus vacanze per tutti gli appartamenti?

Tra i requisiti per accedere al bonus vacanze 2020 c’è che il pagamento alla struttura deve avvenire “senza l’ausilio l’intervento o l’intermediazione di soggetti che gestiscono piattaforme o portali tematici diversi da agenzie di viaggio e tour operator”.

TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)