Verona grande affluenza per saperne di più sulle mani fredde e dita viola

Ospedale Aperto a Verona: grande affluenza per la diagnosi precoce del Fenomeno di Raynaud

Grande il successo della giornata di Ospedale Aperto per la diagnosi precoce del fenomeno di Raynaud che si è svolta lo scorso 19 ottobre presso il Policlinico di Verona G.B.Rossi.  69 sono stati gli esami capillaroscopici effettuati nel corso della mattinata dai medici del reparto di Reumatologia e Immunologia, con una percentuale di donne pari a 75,3% e di uomini pari al 24,6%. Dagli esiti degli esami emerge che il 20,3 % delle persone che hanno effettuato la capillaroscopia hanno presentato delle alterazioni, il 10,14% è risultato positivo allo scleroderma pattern. Da questo quadro risulta quindi evidente la necessità di continuare a sensibilizzare la popolazione su una malattia così importante come la Sclerosi Sistemica e sulla necessità di giungere ad avere una diagnosi nel più breve tempo possibile attraverso la valutazione clinica del Fenomeno di Raynaud. Questa è una delle attività tipiche che la Lega Italiana Sclerosi Sistemica persegue da molti anni a fianco delle persone. “Molte sono le nuove diagnosi che emergono al termine di queste giornate itineranti sui territori grazie alla preziosa collaborazione volontaria di medici e infermieri che dedicano il loro tempo a supportare questa importante causa e dei Presidi Ospedalieri che sempre ci ospitano con grande entusiasmo” afferma Manuela Aloise, presidente dell’Associazione Lega Italiana Sclerosi Sistemica. Per il nuovo anno l’Associazione ha in programma nuove mete e interessanti attività a sostegno delle persone affette da Sclerosi Sistemica e dei loro familiari. Per restare in contatto visita il sito www.sclerosistemica.info.

23 ottobre 2019 Ufficio stampa Lega Italiana Sclerosi Sistemica ufficiostampa@sclerosistemica.info; – 02 9710 5984

Share This

COMMENTS

Wordpress (0)