L’effetto benefico dei probiotici

Effetto benefico dei probiotici

PROBIOTICI

Pane, formaggi, frutta, latte e cereali fermentati (vino, aceto, sidro, birra), alimenti alla base dell’alimentazione tradizionale in tutti i paesi del mondo, contengono fermenti vivi da sempre connessi alla salute grazie a elementi nutrizionali da essi derivati, come alcune vitamine, e per le proprietà organolettiche che contraddistinguono gli alimenti tradizionali.

Anche ai nostri giorni, nonostante la nostra civiltà “sterilizzata” dove gli alimenti sono in gran parte privati di componenti “vive”, i “probiotici e gli alimenti funzionali” sono i protagonisti di un vero e proprio boom soprattutto nell’ambito della ricerca scientifica. Alcuni studi hanno messo in luce un effetto benefico dei probiotici in alcune patologie gastrointestinali.

I probiotici

I probiotici interagiscono con il sistema gastrointestinale, che con i suoi 200 m2 di superficie totale (150 volte la superficie della pelle, paragonabile alla grandezza di un campo da tennis) rappresenta un’enorme area di interattività tra l’interno e l’esterno dell’organismo umano. La sede specifica di tale interazione è rappresentata dal GALT (Gut Associated Lymphoid Tissue [tessuto linfoide associato all’intestino]), costituito dalle placche di Peyer, dall’appendice e dai linfonodi intestinali. Il GALT contiene tra il 40 e il 60% delle cellule immuni effettrici del sistema immunitario umano; basti pensare che la sola quantità delle IgA intestinali supera quella delle IgG di tutto l’organismo.

L’intestino, inoltre, è sede di funzionalità fondamentali per la salute umana grazie al bilanciamento dell’interazione tra gli antigeni alimentari, antigeni batterici e l’intero organismo. Tra queste la regolazione della tolleranza (il sistema immunitario non reagisce a tutto ciò che non è riconosciuto come “self”, sicuro) e l’azione di contrasto nei confronti della traslocazione (meccanismo per cui batteri endoluminali invadono e colonizzano linfonodi intestinali e raggiungono quindi per via sistemica altri organi come la vescica, il fegato, il cuore, ecc.).

Disfunzioni intestinali

È noto come disfunzioni a questo livello possano determinare una serie di patologie gastrointestinali come alterazioni  del transito, stipsi o diarrea, meteorismo e flogosi mucosa, e/o sistemiche come le alterazioni dell’immunità sia in senso autoimmune, sia come una diminuita difesa verso le infezioni causate da agenti esogeni. I sintomi di queste disfunzioni possono determinare una rilevante e prolungata diminuzione della qualità della vita.

Studi su soggetti umani hanno dimostrato che lo sviluppo di malattie infiammatorie intestinali (es. allergie alimentari, flogosi per cause autoimmuni) può dipendere dalla microflora intestinale e da un’alterata risposta immunitaria alle loro strutture antigeniche.

L’effetto benefico dei probiotici

Alcune patologie gastrointestinali sulle quali è stato studiato un effetto potenzialmente benefico dei probiotici sono:

• Gastroenterite virale acuta
• Diarrea da antibiotici
• Sindrome dell’intestino irritabile
• Stipsi funzionale
• Meteorismo addominale cronico
• Intolleranze alimentari
• Rettocolite ulcerosa
• Morbo di Crohn
• Pouchite

Fonte: ASL Monza e Brianza Dott. Alberto Bozzani

2020_Nr5_PROBIOTICI_ALIMENTI_FUNZIONALI_CHE_AGISCONO_EFFETT
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)