Lasciarsi andare alla leggerezza

Lasciarsi andare nella vita, vivere con più leggerezza, non significa rinunciare all’azione, abdicare alla prima difficoltà o aspettare i segni del destino. Piuttosto si tratta di imparare a mettere la giusta distanza tra sé e le situazioni sulle quali non abbiamo possibilità di agire. lasciarsi andare “let go” in inglese significa semplicemente dedicare più tempo alle cose che riteniamo davvero importanti, le uniche sulle quali investire energia e creatività.

Il primo passo, che non può essere ignorato, é accettare ciò che succede, non rassegnandosi ma accogliendo la realtà così come si presenta con le sue congetture e casi. Rifiutare la realtà porta a resistenze sterili, conflitti interni e impedisce di trovare soluzioni. Il rifiuto della realtà é spesso accompagnato dall’illusione di poter controllare tutto: “Rifiuto che questo cliente non firmi questo contratto”, ” Mi rifiuto di accettare questa situazione e pretendo di sostituirla con qualcos’altro”.

L’esigenza del controllo spesso é legata alla mancanza di controllo e di conseguenza alla paura di essere dominato, di essere tradito, di perdere qualcosa. Lasciarsi andare é un atto di fiducia. Fiducia in noi stessi, nei nostri obiettivi, in quelli che ci circondano. La fiducia richiede l’accettazione dei nostri limiti: quello che sappiamo e quello che non conosciamo, il riconoscimento degli altri nelle loro differenze e nelle loro capacità.

Lasciarsi andare significa rompere le nostre convinzioni limitanti; quelle che abbiamo sviluppato fin dall’infanzia e che, alle volte, distorcono la realtà. Uno dei quattro accordi toltechi -filosofia ancestrale che mira al distaccarsi dalle cose per considerare l’esistenza in modo più integro – dice di ” non prendere nulla in modo personale”. Gli eventi che succedono nella propia vita non sono sempre conseguenze del nostro comportamento. E’ necessario uscire dall’egocentrismo che ci fa credere che tutto ciò che accade intorno a noi é una conseguenza del nostro atteggiamento. Allo stesso modo applicare a se stessi ciò che appartiene all’altro ( quello che ha detto o fatto),  innesca inevitabilmente paura, rabbia o tristezza e una reazione difensiva. lasciare andare significa quindi lasciare andare anche una parte del nostro ego che si esprime talvolta in modo difensivo.

Carl Jung scrisse: ” Non sono quello che mi é successo, sono quello che scelgo di diventare”. Una lezione per tutti noi. Essere in grado di lasciarsi andare alla leggerezza richiede un forte senso di sè, che ci dà la possibilità di imparare a crescere dalle nostre esperienze.

Chloé Larsay  Direttore editoriale GSD Magazine

 

Share This

COMMENTS

Wordpress (0)